Inizia la disobbedienza

Stop al pagamento di tasse e tariffe per il lockdown.

Siamo pronti a lanciare una protesta di natura fiscale, siamo in tanti e tutti titolari di partita iva e gestori di ristoranti, bar e alberghi che aderiranno al blocco dei pagamenti non dovuti all’interno del movimento “M.i.o.”, che aderisce a Federturismo (Confindustria).

Il nostro leader Paolo Bianchini, la prossima settimana, annuncerà quello che a tutti gli effetti appare uno sciopero fiscale.

Perché utilizzando lo strumento dell’autotutela come ci hanno consigliato i nostri legali, chiederemo all’Agenzia delle entrate, alle esattorie locali come alle utilities e alle municipalizzate la sospensione di tributi nazionali e locali o le tariffe per i servizi, pagando solo i contributi ai propri lavoratori.

«Faremo presente spiega Bianchini – che non possiamo versare imposte o il corrispettivo di servizi, dei quali non abbiamo potuto usufruire perché il Paese era chiuso per lockdown oppure per le ultime restrizioni dei Dpcm nazionali».

𝗔𝗗𝗘𝗥𝗜𝗦𝗖𝗜 𝗔𝗡𝗖𝗛𝗘 𝗧𝗨 ⤵️
https://www.mioitalia.it/mio-italia-fa-causa-contro-lo-stato/

Lascia un commento